MEMENTOMORY In Dust we trust

Vai ai contenuti

Menu principale:

 (click for English version)

Sono passato come uno straniero in mezzo a loro, ma nessuno ha capito che lo ero. Sono vissuto come una spia in mezzo a loro e nessuno, nemmeno io, ho sospettato che io lo fossi. Tutti mi credevano un parente: nessuno sapeva che ero stato scambiato alla nascita. Così sono stato uguale agli altri senza somigliare a loro, fratello di tutti senza appartenere alla famiglia.
Venivo da terre prodigiose, da paesaggi più belli della vita, ma non ho mai parlato di quelle terre se non a me stesso. E di quei paesaggi visti in sogno non ho mai dato notizia a nessuno. I miei passi erano uguali ai passi altrui, sugli impiantiti o sui lastricati, ma il mio cuore era lontano, anche se batteva vicino, signore falso di un corpo esiliato ed estraneo.

Fernando Pessoa

Mi piace partire all'improvviso, portare poche cose, non dire niente a nessuno e andare. Senza sapere dove. Senza immaginare quando. La polvere è la cosa più piacevole che mi possa capitare!

La strada più brutta su cui viaggiare? Le autostrade italiane! Quella più bella? Il fuoripista spagnolo! Ho tanti luoghi da visitare ancora e devo recuperare tutto il tempo fermo ad avere paura di allontanarmi troppo.

Da piccolo avevo paura a scendere in bici la rampa del garage e rimanevo in cima alla salita a cercare il giusto equilibrio per lanciarmi. Adesso la strada mi sembra solo un ottimo modo per arrivare ovunque mi venga in mente. Voi prendete pure i vostri aerei, io non ho tempo da perdere!





CON IL PATROCINIO DI




Flag Counter



                    LA SELLA:

 Via Caduti di Cefalonia, 70 Firenze
Tel. 055 412 690 Cell. 328 90 44 712


 
Torna ai contenuti | Torna al menu